Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Calabria coast to coast, il cammino sorprendente dallo Ionio al Tirreno

Calabria coast to coast, il cammino sorprendente dallo Ionio al Tirreno

Teatro Antico di Taormina

Scritto da: Redazione

Annunci Ads

Trolley
Alpitour
Turisanda
Eden

Cerca l’hotel, residence o appartamento per le tue vacanze.

Un meraviglioso cammino che unisce la cittadina di Soverato a quella di Pizzo mediante un percorso di oltre 50 chilometri: è la Calabria coast to coast!
La regione è stata inserita dal celebre magazine Time tra le migliori 50 destinazioni a livello mondiale, “The World’s Greatest Places of 2022”, proprio grazie a questo itinerario.
Dalla stupenda Costa degli aranci, lungo il Mar Ionio, la fitta rete di sentieri si snoda sino alla Costa degli Dei, sul versante del Tirreno. Lontano dai soliti tracciati turistici, il viaggiatore percorre, passo dopo passo, una terra dalla cultura millenaria alla scoperta di luoghi stupendi.
Per chi ama il trekking e il turismo lento attraversare la Calabria da parte a parte (dalla costa ionica a quella tirrenica) sarà un’esperienza unica e indimenticabile.

Scheda Tecnica

  • Punto di partenza: Soverato (CZ)
  • Punto d’arrivo: Pizzo (VV)
  • Lunghezza: 55 km
  • Dislivello: +2280 -2276 mt
  • Tempo di percorrenza: 3 giorni
  • Difficoltà: media
  • l progetto: trekking tra sentieri e borghi meravigliosi

  • Sono esattamente 55 i chilometri del percorso che unisce la costa ionica a quella tirrenica in un favoloso mix di paesaggi che vanno dal mare alla montagna, da spiagge mozzafiato a piccoli borghi, in uno straordinario contesto storico e naturale.
    Come è nato il progetto? Inaugurato nel 2020, il cammino, noto anche come “Kalabria coast to coast”, è stato creato dall’Associazione Kalabria Trekking, che spinta dall’amore per la propria terra, ha cercato di concretizzare in un qualcosa di fruibile a tutti. L’obiettivo è quello di far conoscere la vera anima della Calabria attraverso scenari da cartolina tra spiagge, paesini, uliveti e pascoli di montagna.
    Calabria coast to coast non è solo un itinerario da percorrere, ma anche un cammino da vivere, che vi permetterà di scoprire una cultura profonda e radicata, quella calabrese, che saprà emergere in tutte le sue tappe. È proprio grazie all’incontro con questi luoghi che il turista si trasforma in un viaggiatore emozionale!
  • Calabria coast to coast: le tappe del cammino

  • Il cammino Calabria coast to coast è suddiviso in 3 tappe, percorribili in circa 3 giorni.
    Partendo da Soverato, un ridente borgo sulla costa ionica, famosa per le sue spiagge e la cucina tradizionale, passando per Petrizzi e Monterosso Calabro, arriverete nella città del tartufo, il gustosissimo gelato di Pizzo.
    Il percorso è ben segnalato e si snoda tra sentieri, strade secondarie o sterrate. L’escursionista riceve, prima di incamminarsi, il “passaporto del viaggiatore”. Ciò permette di avere accesso e assistenza durante il tragitto e di collezionare i vari timbri, tra i paesi e le strutture ricettive in cui si sosta.
    Percorrere questo cammino significa andare alla scoperta di una Calabria selvaggia e rustica, adatta a chi vuole praticare il turismo sostenibile.
    Vediamo insieme le tappe dell’itinerario e tuffiamoci in questa splendida regione!

    Da Soverato a Pizzo: il percorso che unisce i due mari

    Soverato, la piccola cittadina ionica nota per le sue bianche spiagge, è la tappa iniziale del Calabria coast to coast. Dalla famosa insegna sul lungomare Europa, che reca il nome del paese, passando tra i torrenti Beltrame e Grifo, il tragitto si snoda sino alla cima de La Rosa. Da qui si può ammirare l’intero Golfo di Squillace. Siamo nel territorio delle Preserre Calabresi. Non perdete la stele di Sant’Antonio da Padova, prima di giungere a Petrizzi e terminare i vostri 13 chilometri.
    La seconda tappa è la più lunga, sono quasi 24 i chilometri da percorrere da Petrizzi a Monterosso Calabro. Dalla centrale Piazza Regina Elena l’itinerario passa vicino a un antico ponte di pietra, dove è locata la Chiesa di Santa Maria della Provvidenza. Tra sentieri e campi di grano si giungerà prima a San Vito sullo Ionio e poi al Lago Acero. Attraversando la foresta di faggi, si arriva al dislivello più alto del cammino, il Monte Coppari. Tra viste mozzafiato sul Lago Angitola e il Tirreno, percorrerete la discesa che vi condurrà Monterosso Calabro.

  • La terza tappa, lunga circa 19 chilometri, si snoda in un percorso iniziale tra gli ulivi e il Lago Angitola. Totalmente immersi nella natura e nella sua incantevole oasi protetta, giungerete poi a Rocca Angitola, un’antica costruzione normanna da cui ammirare le Serre Calabresi.
    Se siete fortunati camminando verso Pizzo, potrete godere della vista sulla Costa degli Dei.
    Arrivare al Castello di Murat, significa essere giunti alla destinazione finale. Il castello è famoso perché qui, nel 1815, venne fucilato il cognato di Napoleone. Pizzo Calabro è l’ultima tappa di questo meraviglioso percorso. Qui il passaporto del viaggiatore si completa con l’ultimo timbro che attesta di aver compiuto tutto il cammino Calabria coast to coast!

Escursioni e Tour

Dal blog leggi anche …

0 commenti

Invia un commento